2 - 4 Novembre 2018
Premi 2018
The EDIT Dinner Prize (new)

The EDIT Dinner Prize è il nuovo premio di Artissima in collaborazione con EDIT, polo gastronomico innovativo che unisce sperimentazione e condivisione, nato a Torino alla fine del 2017.

Il premio, assegnato da una giuria con competenze artistiche e di food innovation ad un artista rappresentato in fiera, si concretizza in un riconoscimento in denaro e nella produzione e direzione artistica di una cena da realizzare presso EDIT in occasione dell’edizione 2019 della fiera.

EDIT con i suoi spazi, le sue persone, la sua filosofia, entra quindi in stretto dialogo con l’artista per l’ideazione di un happening collettivo aperto a un numero selezionato di ospiti. Un intervento artistico che mette in evidenza come il cibo, la sua preparazione e il suo consumo siano metafora d’interazione sociale. Un gioco tra discipline che mette al centro i rapporti umani fornendo spunti di riflessione sul presente. Una cena che si trasforma in esperienza artistica e personale.

Per festeggiare la nascita del premio, già in occasione dell’edizione 2018 della fiera, EDIT ospiterà nei suoi spazi il primo Edit Dinner Party diretto da Massimo Bartolini in collaborazione con Costardi Bros, chef stellati in residence presso l’EDIT Restaurant. Il progetto si articolerà in tre cene serali, intese come capitoli sequenziali di un unico racconto, a ciascuno dei quali potranno partecipare 60 persone, che scopriranno soltanto tramite l’esperienza le modalità dell’evento. Costi, dettagli e prenotazioni sono disponibili a questo link: https://editkitchens.dinesuperb.com/reserve/experience

La giuria:
Massimo Bartolini, artista, Livorno
Marco Brignone, fondatore EDIT, Torino
Roberta Ceretto, responsabile comunicazione e marketing, Ceretto Aziende Vitivinicole, Alba
Giorgio de Mitri, direttore creativo e fondatore, Sartoria Comunicazione, Modena

Campari Art Prize

Il Campari Art Prize, forte del successo della prima edizione, consolida la partnership triennale tra Artissima e Campari Group.

Il premio è dedicato ad un artista under 35 tra quelli presentati nelle diverse sezioni della fiera, selezionato per la forza comunicativa e la capacità narrativa del suo lavoro artistico. Il Campari Art Prize conferma la storica apertura del brand a nuovi e inediti linguaggi e la fusione tra uno spirito imprenditoriale d’avanguardia e la ricerca artistica più sperimentale.

La giuria:
Lorenzo Fusi, curatore indipendente e direttore, PIAC, Fondation Prince Pierre, Monaco
Abaseh Mirvali, curatrice indipendente di arte contemporanea e architettura, progettista, Mexico City, Berlin
Claire Tancons, co-curatrice, Sharjah Biennal 14

OGR Award

L’OGR Award, alla sua seconda edizione, è il premio della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT, finalizzato all’acquisizione di un’opera selezionata tra quelle presentate in fiera. Quest’anno il premio si concentrerà sulla nuova sezione Sound, allestita alle OGR – Officine Grandi Riparazioni di Torino. Le OGR, centro di arti visive e performative, sono un esempio unico in Europa di riconversione industriale mirato a far convivere la ricerca artistica, performativa e musicale, unendo le idee e i valori della creatività con gli strumenti e i linguaggi delle più avanzate tecnologie digitali.

La giuria:
Anna Colin, curatrice associata, Lafayette Anticipations, Paris e codirettrice, Open School East, Margate
Lorenzo Giusti, direttore, GAMEC, Bergamo
Judith Waldmann, curatrice e responsabile sezione “monitoring”, Kasseler Kunstverein, Kassel

Premio Refresh Irinox

Premio Refresh Irinox, dedicato alla sezione Disegni e inaugurato nel 2017, è il premio promosso da Irinox che celebra anche quest’anno l’artista che attraverso il disegno “reinventa conservando”, esaltando in chiave contemporanea l’immediatezza espressiva di un mezzo che da sempre rappresenta per gli artisti la modalità di trasformazione delle idee in forma visiva. Al vincitore, oltre a un premio in denaro, verrà data l’opportunità di raccontare il suo processo creativo durante una lezione aperta in azienda, contaminando con la propria creatività un luogo legato all’innovazione, alla ricerca e alla produzione.

La giuria:
Naomi Beckwith, curatrice, MCA Museum of Contemporary Art Chicago
Fernanda Brenner, fondatrice e direttrice, PIVO, Sao Paulo
Sohrab Mohebbi, curatore, SculptureCenter, Long Island NY

Premio Ettore e Ines Fico

Il Premio Ettore e Ines Fico, finalizzato alla valorizzazione e promozione di un giovane artista, viene assegnato ad Artissima.

Tra i vincitori delle passate edizioni: David Douard (Galerie Chantal Crousel, Paris, 2017), Gian Maria Tosatti (Lia Rumma, Milano, Napoli, 2016), Anne Imhof (Isabella Bortolozzi, Berlin, 2015), Lili Reynaud-Dewar (Emanuel Layr, Vienna, 2014), Petrit Halilaj (Chert, Berlin, 2013). Oltre al premio, la Fondazione porta avanti il suo importante programma di acquisizioni di opere ad Artissima per arricchire la collezione del MEF – Museo Ettore Fico di Torino, con un’attenzione unica alla ricerca e all’arte italiana.

La giuria:
Renato Alpegiani, collezionista, advisor, Fondazione Ettore Fico, Torino
Andrea Busto, direttore, MEF – Museo Ettore Fico, Torino
Luigi Fassi, direttore, MAN Museo d’Arte, Nuoro
Letizia Ragaglia, direttrice, Museion, Bolzano

Premio illy Present Future

Il Premio illy Present Future, giunto alla sua diciottesima edizione, verrà assegnato da illycaffè all’artista ritenuto più interessante nella sezione Present Future, da anni piattaforma di lancio di nuovi talenti. Dal 2012, il Premio, in collaborazione con il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, offre al vincitore l’eccezionale opportunità di presentare un nuovo progetto negli spazi del Museo.

La giuria:
Lorenzo Benedetti, direttore, Kunst Halle Sankt Gallen, Gallen
Carolyn Christov-Bakargiev
, direttrice, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Torino
Kirsty Ogg, direttrice, New Contemporaries, London

Premio Sardi per l’Arte Back to the Future

Il Premio Sardi per l’Arte Back to the Future, nato dalla partnership con la Fondazione Sardi per l’Arte, premia la galleria con il progetto più interessante in termini di rilevanza storica e di presentazione dello stand nella sezione Back to the Future, celebrando l’importanza della storia dell’arte nella ricerca contemporanea.

La giuria:
Julieta Gonzáles, direttrice artistica, Fundación Jumex Arte Contemporáneo, Mexico City
Jean Loisy, presidente, Palais de Tokyo, Paris
Andrea Viliani, direttore, MADRE, Napoli
Lisa Parola, curatrice, Fondazione Sardi per l’Arte, Torino

Artissima Digital
powered by