Public days: 4 - 6 novembre 2022

Art Mapping Piemonte

Art Mapping Piemonte è un progetto nato dalla volontà di Regione Piemonte e realizzato con il sostegno di Fondazione Compagnia di San Paolo, che invita alla scoperta dell’arte contemporanea al di fuori dei percorsi artistici tradizionali.

Il progetto, prodotto da Fondazione Torino Musei e a cura di Ilaria Bonacossa per Artissima, prevede la realizzazione di tre installazioni site-specific concepite ad hoc da artisti contemporanei internazionali e, parallelamente, una mappatura delle più significative opere di arte pubblica contemporanea presenti sul territorio piemontese. Il risultato del lavoro è confluito in una guida, curata per Artissima da Vittoria Martini, prodotta e distribuita grazie alla collaborazione con Artribune e che accoglie anche indicazioni enogastronomiche fornite da Gambero Rosso.

Dopo il primo intervento scultoreo ispirato al passare del tempo e alla memoria di Mario Airò (1961, Pavia), inaugurato nel 2019 nella chiesa sconsacrata di San Remigio a Parodi (AL), nel 2020 viene realizzata, con la curatela di Artissima, Griglie d’oro, la seconda installazione del progetto. Alla Torre dell’acqua di Novello, una struttura di cemento armato ancora attiva che svetta sulle colline del Barolo protette dall’UNESCO, l’artista Olivier Mosset (Berna, Svizzera, 1944), uno dei rappresentanti più radicali di un modo di dipingere contemporaneo che mina l’ideale dell’originalità artistica attraverso l’obiettività e la serialità, ha deciso di intervenire non camuffando la struttura, bensì impreziosendola dipingendone d’oro le griglie, il cancello di ferro e il tetto. Un leggero intervento, minimo e poetico, volto a enfatizzare l’importanza di queste architetture per il territorio dove si produce il Barolo.

L’ultimo intervento inaugurato nel 2022 è ad opera di Zhang Enli (Jilin, Cina, 1965) e affresca la chiesetta rurale di San Rocco a Montabone (AT), affacciata sulle vigne del Brachetto d’Acqui. A Cheerful Person, riprendendo i colori della natura circostante, ricrea una sorta di “pareidolia” trasformando la facciata della chiesa in un volto sorridente, confondendo delicatamente gli elementi architettonici della facciata con i suoi tratti veloci per farne una cosa sola. 

 

La versione aggiornata della guida è disponibile in formato digitale e scaricabile qui sotto.

 

Artissima Digital
powered by