Public days: 3 – 5 novembre 2023
Blog

Artissima chiude la sua ventottesima edizione

8 Novembre 2021 Journal News

Artissima, l’Internazionale d’Arte Contemporanea di Torino, ha chiuso il 7 novembre con 31.500 visitatori. Diretta per il quinto anno da Ilaria Bonacossa, si è confermata un appuntamento imprescindibile nel calendario internazionale dell’arte rinnovando il proprio impegno nella valorizzazione di talenti emergenti e gallerie sperimentali. Il 2021 è stato il primo anno di Intesa Sanpaolo come main partner della fiera.

Le 7 sezioni della fiera, incluse le 3 curate da board di curatori internazionali presentate ad Artissima XYZ (in presenza e online grazie al supporto di Fondazione Compagnia di San Paolo), hanno visto l’esposizione di circa 1.500 opere. La fiera ha ospitato oltre 450 collezionisti provenienti da 21 paesi e dato il benvenuto a quasi 5.000 VIP e 400 art professional, tra direttori di museo e curatori. Una dimostrazione di fiducia e rilevanza che continua ad essere accordata alla manifestazione anche in ambito internazionale.

Nelle parole di Ilaria Bonacossa:

Dopo quasi due anni così complessi non speravo in un tale successo. Gli ampi corridoi hanno reso la fiera monumentale e sicura allo stesso tempo, permettendo di evitare assembramenti e di godere dell’arte in piena sicurezza. Stand bellissimi, pubblico internazionale e italiano, competente e appassionato, e vendite al di là delle più rosee aspettative. Il mercato dell’arte è davvero ripartito a Torino.

Highlight

Gli highlight in fiera hanno incluso il progetto espositivo Hub India – Maximum Minimum, in collaborazione con Emami Art e curata da Myna Mukherjee e Davide Quadrio, che ha presentato una overview sorprendernte delle gallerie, istituzioni e artisti di una così importante area geografica; la mostra Vitalità del tempo. Le collezioni d’arte di Intesa Sanpaolo; l’installazione Nunca encontramos a Satoshi dell’artista Radamés “Juni” Figueroa; la collettiva Sustainable revolution dei dieci artisti vincitori di JaguArt The Italian Talent Road Show; e la presentazione delle opere dei vincitori delle due edizioni del Torino Social Impact Art Award Monia Ben Hamouda e il collettivo MRZB (2021), Caterina Erica Shanta e Liryc Dela Cruz (2020).

In città, Hub India – Classical Radical una mostra tripartita a Palazzo Madama, MAO e Accademia Albertina, visitabile fino al 5 dicembre 2021; la mostra Rimbalzi al Grattacielo Intesa Sanpaolo visitabile anche online fino al 5 dicembre 2021; l’installazione 6 CHAIRS dell’artista Augustas Serapinas presso l’Hotel Principi di Piemonte | UNA Esperienze; e la creative lounge di Artissima What a Combo! presso Combo.

Premi e Acquisizioni 

Dieci i premi assegnati in fiera nel corso di questa edizione di Artissima insieme ad un ricco programma di acquisizioni.

Il Premio illy Present Future promosso da illycaffè è stato assegnato a Diana Policarpo, presentata dalla galleria LEHMANN + SILVA di Porto.

Il Premio FPT for Sustainable Art, promosso da FPT Industrial, è stato assegnato a Lennart Lahuis, presentato dalla galleria Dürst Britt & Mayhew de L’Aia.

Il Premio Tosetti Value per la fotografia, promosso da Tosetti Value, è stato assegnato a Fatma Bucak, presentata dalla galleria Peola Simondi di Torino.

Il Premio Carol Rama, promosso da Fondazione Sardi per l’Arte, è stato assegnato a Ivana Spinelli, presentata dalla GALLLERIAPIÙ di Bologna.

Il Premio VANNI #artistroom, promosso da VANNI occhiali, è stato assegnato a Catalin Pislaru, presentato dalla galleria Nir Altman di Monaco.

Lo Xiaomi HyperCharge Award, promosso da Xiaomi, è stato assegnato a Gillian Brett, presentata dalla galleria C+N Canepaneri di Milano e Genova.

Il Premio Ettore e Ines Fico, promosso dal MEF Museo Ettore Fico, è stato assegnato ex-equo a Mimosa Echard e Namsal Siedlecki, presentati rispettivamente dalla Galleria Martina Simeti di Milano e da Magazzino di Roma.

Il Premio “ad occhi chiusi…”, promosso da Fondazione Merz, è stato assegnato ex-aequo a Heba Y. Amin, presentata dalla galleria Zilberman di Istanbul e Berlino, e Dominique White, presentata dalla galleria Veda di Firenze.

JaguArt – The Italian Talent Road Show è stato assegnato a Luca Arboccò.

Selezionati i 5 artisti per Surfing NFT, il progetto d’esordio della piattaforma Beyond Production nato dalla collaborazione tra Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT e Artissima che invita gli artisti contemporanei selezionati a produrre un’opera tramite i Non Fungible Token e la tecnologia blockchain: Darren Bader – Franco Noero, Torino / Claudia Comte – König, Berlino / Matteo Nasini – Clima, Milano / Sarah Ortmeyer – Dvir, Bruxelles e Tel Aviv / Damon Zucconi – VEDA, Firenze.

Una tra le cinque opere verrà selezionata come vincitrice dell’OGR Award e sarà acquisita dalla Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT per accrescere la propria Collezione.

Artissima si è riconfermata un appuntamento importante dal punto di vista delle acquisizioni che andranno ad arricchire diverse collezioni museali.

La Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT ha acquisito dodici nuove opere di sette artisti destinate al Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea e alla GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna di Torino.

Contestualmente la fiera ha visto il lancio della prima edizione del Marval Collection New Entries Support, il fondo orientato al sostegno alle giovani gallerie: Mimosa Echard, presentata dalla galleria Martina Simeti di Milano, Eliška Konečná, presentata dalla galleria eastcontemporary di Milano, e Nilson Pernisco, presentato dalla galleria White Noise di Roma.

Grazie ai nostri espositori e partner.

E non dimenticate di visitare la piattaforma Artissima XYZ: fino a domani (9 novembre), video, interviste vi aspettano online per scoprire le sezioni curate di Artissima 2021 solo su xyz.artissima.art

Archivio

News correlate

Artissima Digital
powered by