Public days: 6 - 8 novembre 2020
Blog

#ArtissimaLive. I vincitori dei premi, pt. 1

5 Novembre 2016

Chi sono i vincitori del Premio illy Present Future, Premio Sardi per l’arte Back to the Future, Premio Reda, Premio Fondazione Ettore Fico?

Il Premio illy Present Future, rivolto all’artista risultato più interessante tra quelli presenti nella sezione Present Future, dedicata ai talenti emergenti, è andato a Cécile B. Evans (Cleveland, USA, 198), presentata da Galerie Barbara Seiler di Zurigo con l’opera What the heart wants, (2016). La giuria di selezione era composta da: Carolyn Christov-Bakargiev (direttrice Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea – GAM, Rivoli-Torino), Bart van der Heide (curatore Capo, Stedelijk Museum, Amsterdam), Verena Hein (curatrice, Museum Villa Stuck, Munich), Nicoletta Fiorucci (collezionista e Fondatrice, Fiorucci Art Trust, London). Di seguito la motivazione espressa dalla giuria: “Il lavoro di Cécile B. Evans offre una visione e una forma del futuro dove l’interfaccia tra la dimensione digitale e quella corporea è strutturata in modo da esplorare il suo impatto sullo sviluppo della soggettività umana”. Ci sono state anche due menzioni speciali. Una a Renato Leotta(gallerie Fonti, Napoli e Madragoa, Lisbona), “per le forme riflessive e sofisticate attraverso le quali l’artista osserva elementi della realtà e li configura poeticamente e politicamente in modi impliciti”. L’altra al duo Body by Body (galleria Chateau Shatto, Los Angeles) “per il loro approccio alla ricerca artistica mediante una modalità di networking collaborativo e una varietà di mezzi espressivi incentrati sulle manifestazioni dell’attivismo e del grottesco”. I progetti della sezione Present Future per l’edizione 2016 raccolgono il lavoro di 20 artisti presentati da 22 gallerie, di cui 18 gallerie straniere e 4 italiane, scelti da un Comitato Curatoriale composto dal coordinatore Luigi Fassi (Curatore Arti Visive, Steirischer Herbst Festival, Graz), Anne Faucheret (Curatrice, Kunsthalle Wien, Vienna), Hicham Khalidi (Curatore Associato, Fondation d’entreprise Galeries Lafayette, Lafayette Anticipation, Paris), Sohrab Mohebbi (Scrittore e Curatore Associato, REDCAT, Los Angeles), Wim Waelput (Direttore Fondatore e Curatore, KIOSK, Ghent). Come ogni anno dal 2012, li Premio offre al vincitore la possibilità di organizzare una mostra per l’anno successivo al Castello di Rivoli.

Il Premio Sardi per l’arte Back to the Future, del valore di 5.000 euro, è stato assegnato alla Galerie in situ – Fabienne Leclerc di Parigi con un progetto su Lars Fredrikson. La giuria, composta da Daniel Baumann (direttore, Kunsthalle Zurich), Christine Macel (curatore Capo, Musée National d’Art Moderne – Centre Pompidou, Paris | Direttore, Biennale di Venezia 2017) e Joanna Mytkowska (direttrice, Museum of Modern Art, Warsaw), ha assegnato il riconoscimento con la seguente motivazione: “Il Premio Back to the Future Sardi per L’Arte va a Gallerie in situ – Fabienne Leclerc di Parigi per il lavoro di Lars Fredrikson. La commissione ha valutato la pratica dell’artista come particolarmente rilevante dal punto di vista storico e in confronto con la produzione artistica […]

News correlate

Artissima Digital
powered by