Public days: 6 - 8 novembre 2020
Blog

Le novità della ventiduesima edizione

29 Luglio 2015

Oval, Lingotto Fiere Torino

5 novembre 2015 | Presentazione alla stampa, preview, vernissage

6-7-8 novembre 2015 | Apertura al pubblico

Artissima, Internazionale d’Arte Contemporanea, tornerà all’Oval di Torino dal 6 all’8 novembre 2015.


Artissima 2015 sarà caratterizzata da un impegno senza precedenti in Italia o all’estero nel coinvolgere curatori e collezionisti nel programma e nelle attività della fiera. Il collezionismo d’arte ha un ruolo propulsore cruciale nella vita culturale ed economica del Paese. Artissima – che da ventidue anni coniuga l’attenzione al mercato internazionale dell’arte alla promozione della ricerca più innovativa – è la sede ideale per riconoscerlo e valorizzarlo.
Collezionisti italiani di primo piano affiancheranno critici e curatori in ognuna delle giurie dei premi attribuiti dalla fiera. Nel 2015 saranno addirittura sei: ai cinque delle edizioni passate (Premio illy Present Future, Premio Sardi per l’Arte Back to the Future, Premio New Entries, Premio Fondazione Ettore Fico e Prix K-Way® Per4m) si aggiungerà il premio Reda-Artissima, assegnato a un giovane artista che esplori con la sua ricerca il linguaggio della fotografia. I collezionisti italiani e internazionali saranno anche al centro del programma di Walkie Talkies, le chiacchierate itineranti fra le opere in fiera che hanno riscosso un grande successo negli ultimi anni. Per sottolineare l’attenzione riservata ai suoi ospiti, Artissima 2015 ripenserà completamente la VIP Lounge che da anni li accoglie nella balconata a picco sull’Oval. Un vero e proprio progetto curatoriale, il primo nel suo genere per una fiera d’arte, la trasformerà in un “Opium Den”: un’esperienza estetica immersiva e sfarzosa, un saggio visivo d’artista, un racconto che intreccia suggestioni, collezioni, immagini e sguardi.
Oltre a incoraggiare un’ampia partecipazione dei collezionisti, Artissima 2015 coinvolgerà più di cinquanta curatori e direttori di museo da tutto il mondo nel suo programma, confermando la sua vocazione di crocevia dell’arte nel nostro Paese. Il coordinamento delle sezioni curate della fiera sarà invece affidato a quattro giovani curatori italiani, a sottolineare che Artissima non è solo una vetrina d’eccellenza, ma un vero e proprio generatore di scambi e di dialogo fra l’Italia e la scena internazionale.
Alle sei sezioni che la caratterizzano (tre fieristiche e tre curatoriali – Present Future, Back to the Future, e Per4m, il primo palcoscenico in fiera concentrato sulle arti performative), Artissima 2015 affiancherà un radicale ripensamento di In Mostra. Nata come sintesi delle eccellenze del collezionismo e della produzione artistica contemporanea in Piemonte, In Mostra sarà quest’anno una vera e propria esposizione museale in fiera intorno al concetto di inclinazione e alle sue
accezioni in ambito letterario, scientifico, filosofico, politico e di genere.
Durante Artissima 2015 al Castello di Rivoli inaugurerà inoltre una mostra personale di Rachel Rose, vincitrice del premio illy Present Future 2014. La giovanissima artista statunitense è stata successivamente premiata ai Frieze Awards di New York e invitata a presentare una personale alla Serpentine Gallery di Londra: ulteriore prova della capacità di Artissima di captare in anticipo le energie migliori del panorama contemporaneo.
L’edizione 2015 di Artissima è affidata per il quarto anno consecutivo alla direzione artistica di Sarah Cosulich Canarutto.

Comitati

Main Section, New Entries, Art Editions

Isabella Bortolozzi, Berlin

Paola Capata (Monitor), Roma

Guido Costa, Torino

Peter Kilchmann, Zurich

Pedro Mendes (Mendes Wood DM), São Paulo

Gregor Podnar, Berlin – Ljubljana

Jocelyn Wolff, Paris

 

Back to the Future

Eva Fabbris, curatrice indipendente, Milano

João Fernandes, Museo Reina Sofía, Madrid

Elena Filipovic, Kunsthalle Basel, Basilea

Beatrix Ruf, Stedelijk Museum, Amsterdam

 

Present Future

Luigi Fassi, steirischer herbst, Graz

Fatima Hellberg, Künstlerhaus Stuttgart, Stoccarda

Lara Khaldi, curatrice indipendente, Ramallah e Amsterdam

Natalia Sielewicz, Museo d’Arte Moderna, Warsaw

Fatos Üstek, curatrice indipendente e scrittrice, London

 

Per4m

Simone Menegoi, curatore indipendente, Milano

Sophie Goltz, Stadtkuratorin Hamburg, Amburgo

Chris Sharp, curatore indipendente, Mexico DF

Progetti speciali

In Mostra

Stefano Collicelli Cagol, curatore indipendente, Padova

Giurie

Premio illy Present Future

Daniel Baumann, Kunsthalle Zürich, Zurich

Dieter Roelstraete, Documenta 14, Kassel

Maurizio Morra Greco, collezionista, Napoli

 

Premio Sardi per l’Arte Back to the Future

Sabine Breitwieser, Museum der Moderne Salzburg

Jens Hoffmann, The Jewish Museum, New York

María Inés Rodríguez, CAPC, Bordeaux

Lorenzo Paini, Collezione Enea Righi, Bologna

 

Prix K-Way® Per4m

Marie de Brugerolle, curatrice indipendente e scrittrice, Lyon

Silvia Fanti, Xing, Bologna

Ana Janevski, Department of Media and Performance Art, MoMA, New York

Giorgio Fasol, collezionista, Verona

 

Premio New Entries

Pierre Bal Blanc, Documenta 14, Kassel

Jacopo Crivelli Visconti, critico e curatore, São Paulo

Abaseh Mirvali, curatrice indipendente, Berlin – Mexico City

Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, collezionista, Torino

 

Premio Fondazione Ettore Fico

Andrea Busto, MEF – Museo Ettore Fico, Torino

Letizia Ragaglia, Museion, Bolzano

Alberto Salvadori, Museo Marino Marini, Firenze

Andrea Viliani, MADRE, Napoli

Renato Alpegiani, collezionista, Torino

 

Premio Reda-Artissima

Florian Ebner, Museum Folkwang, Essen

Cristiano Raimondi, NMNM, Monaco

Francesco Zanot, Camera – Centro Italiano per la Fotografia, Torino

Philip and Rosella Rolla, collezionisti, Lugano

News correlate

Artissima Digital
powered by