Public days: 4 - 6 novembre 2022

“Ogni essere umano di valore
deve essere un radicale e un ribelle,
perché ciò a cui deve mirare è
rendere le cose migliori di quello che sono”
Niels Bohr

Torino Social Impact Art Award nasce dal desiderio di mettere in dialogo l’arte e l’innovazione sociale con l’obiettivo di attivare azio­ni tese a incidere sul presente e sulla società contemporanea.

Promosso da Torino Social Impact in collaborazione con Fondazione Compagnia di San Paolo e ideato e curato da Artissima il premio intende offrire a due giovani artisti, che vivono in Italia, l’opportunità di partecipare a una residenza d’artista a Torino nel mese di luglio per la creazione di una nuova opera. Il premio si rivolge a giovani con una formazione nel mondo dell’arte contemporanea e le cui storie ed esperien­ze di vita e familiari abbiano portato a vivere culture diverse nel contesto internazionale.

La prima edizione (2020) del progetto, caratterizzata dal lancio nel 2020 del bando “Quante Italie?”, è stata vinta da Caterina Erica Shanta (Germania, 1986) e Liryc Dela Cruz (Filippine, 1992), che hanno prodotto rispettivamente, nel corso della residenza a Torino, le opere Talking about visibility e Il Mio Filippino: Invisible Bodies, Neglected Movements. La seconda edizione (2021) ha riflettuto sul tema “ZOOM IN/ZOOM OUT” ed è stata vinta da Monia Ben Hamouda (Milano, 1991), con il progetto Adhan to Dora, e dal collettivo MRZB, con il lavoro STILI DRAMA XLI-XLII: la Giostra di Lulu.

L’edizione 2022 – dal titolo Ribellioni e rinascite: il potenziale creativo del confronto – si concentra sulla produzione fotografica e video e invita gli artisti ad utilizzare tale mezzo espressivo per offrire un contributo alla trasformazione della percezione sociale di temi particolarmente urgenti o storie di vita considerate “lontane”.

La scadenza per la presentazione delle domande è il 23 maggio 2022.

Artissima Digital
powered by